Oggi voglio darti dei consigli veramente preziosi: voglio svelarti quali sono gli “strumenti colore” che uso quando progetto gli ambienti! Infatti ci sono tante cose da tenere a mente quando si progetta il colore di un ambiente, ma ci sono anche degli strumenti che ci aiutano in questo.

Prima di tutto, ti do un cenno su quali sono i fattori principali da prendere in esame.

  1. Dobbiamo capire che atmosfera vogliamo dare a un dato ambiente, in accordo con la sua funzione.
  2. Dobbiamo capire se quell’ambiente può trarre vantaggio dall’utilizzo di pareti colorate. La risposta è quasi sempre SI , perché il colore vivacizza un ambiente e lo rende più vitale ed accogliente (sempre che abbiamo scelto il colore giusto per questo scopo, ovviamente).
  3. Infine, ultimo ma non ultimo, dobbiamo analizzare il fattore LUCE. Se una camera è molto buia, infatti, può avere senso lasciare le pareti bianche e dare colore con i complementi di arredo, oppure usare pitture molto chiare. Se, invece, la stanza è luminosa, possiamo osare con qualche colore più deciso.

In ogni caso, ti consiglio di NON colorare tutte le pareti, ma di scegliere quella che diventerà la “parete focale” della stanza, quella che dovrà attirare maggiormente l’attenzione. In una camera, di solito, è quella dietro il letto, nel soggiorno può essere quella più in vista quando si entra, su  cui magari è appoggiato il mobile più bello.

Quindi, come scegliere questi fantomatici colori, senza rischiare di fare un miscuglio senza senso? Torniamo agli “strumenti colore”!

Uno strumento semplice ed efficace è il Color Palette Generator di Canva. Ti puoi registrare gratuitamente per poter caricare le tue foto. Il programma genera automaticamente la palette dei colori presenti nell’immagine e da lì puoi trovare i migliori abbinamenti coi colori esistenti.

Se invece vuoi partire da un colore che ti piace e non hai particolari vincoli nell’ambiente, ti consiglio di usare Paletton. Qui potrai selezionare il tuo colore preferito e vedere come abbinarlo in schemi monocromatici, a tre o a quattro colori, eventualmente anche aggiungendo il suo colore complementare. È uno strumento veramente completo, ma forse un po’ più difficile di Canva, per un non professionista, considerando anche che è in inglese. Prova comunque a dargli un ‘occhiata e a “giocare” coi colori, sicuramente ne trarrai ispirazione.

Bene, ora sei pronta a lanciarti nell’uso del colore per i tuoi ambienti! ma se vuoi un ultimo consiglio, prima di prendere il pennello o il rullo in mano, consulta sempre il tuo professionista di fiducia. Buon lavoro!

 

# # # #

maggio 14, 2019